BolognaNozze.it
Benvenuto, Visitatore. Per favore, effettua il login o registrati.
18-Settembre-2014, 21:42:39

Login con username, password e lunghezza della sessione
Ricerca:     Ricerca Avanzata
18953 Posts in 479 Topics da 1619 Utenti
Ultimo Utente: MSteiner
* Home Help Login Registrati
BolognaNozze.it  |  Il matrimonio a Bologna e in Emilia-Romagna  |  Vorrei sapere... (Moderatori: DANY, staff-tecnico)  |  Topic: Separazione/comunione dei beni « precedente successivo »
Pagine: [1] 2 Stampa
Autore Topic: Separazione/comunione dei beni  (Letto 3879 volte)
Nina80
Full Member
***
Posts: 127


« il: 05-Luglio-2010, 21:26:35 »

RAgazze ho un quesito da porvi e non mi sembra di averne letto in altri forum.
Volevo capire cosa implica la separazione e cosa la comunione dei beni, visto ke sta diventanto un po fonte di litigio tra me e il mio moroso.

Grazie a tutte.
Loggato
Dori
Administrator
Hero Member
*****
Sesso: Femminile
Posts: 2494


bolognanozze.it


« Risposta #1 il: 06-Luglio-2010, 00:10:05 »

Ti rispondo molto sinteticamente:
comunione dei beni significa che tutto quello che ciascuno di voi acquisterà, erediterà ecc. dopo il matrimonio sarà automaticamente proprietà di entrambi.
Separazione dei beni significa che quello che ciascuno di voi acquisterà, erediterà ecc. dopo il matrimonio continuerà ad appartenere solo a lui/lei e non all'altro coniuge.

Loggato

Vally
Hero Member
*****
Posts: 836



« Risposta #2 il: 06-Luglio-2010, 09:16:43 »

Non che sia molto ferrata nel campo, ma mi spiegavano che un motivo per cui alcuni scelgono la separazione dei beni è quando uno dei due coniugi ha un'attività lavorativa rischiosa dal punto di vista finanziario: in caso di grosse perdite di denaro, i beni intestati all'altro coniuge non possono essere toccati in caso di contenzioso... Da qui certi priofessionisti che guadagnano milioni e possiedono beni di ogni genere ma tutti intestati al coniuge, che magari guadagna 500 euro al mese o neanche quelli (ma se poi scappa coi i beni nessuno può dirle nulla!)
In caso di divorzio la separazione dei beni rende più semplice l'attribuzione dei beni ai due, mentre in caso di comunione devono essere divisi equamente. In ogni caso, come diceva Dori, ci si riferisce ai beni acquistati durante il matrimonio, mentre quelli acquistati in precedenza rimangono proprietà esclusiva di chi li ha acquistati.
La comunione dei beni invece tutela il coniuge più debole dal punto finanziario, che non si trova in balia delle scelte di quello "più forte" .
Insomma, non è certo il più romantico degli argomenti... ma sposarsi vuol dire anche questo! Brava Nina che hai sollevato il problema!
PS: spero di non aver scritto delle castronerie... nel caso vi prego correggetemi...
Loggato
Prizzi
Hero Member
*****
Sesso: Femminile
Posts: 822



« Risposta #3 il: 06-Luglio-2010, 09:30:50 »

Chi decide per la separazione dei beni, spesso NON lo fa pensando già ad un eventuale divorzio (che sarebbe una cosa molto brutta da pensare mentre si sta organizzando il matrimonio), ma lo fa pensando di tutelare l'altro coniuge.

Per esempio io conosco una coppia che lui fa l'autista. Loro hanno scelto per la separazione dei beni perchè lui fa un lavoro 'rischioso', quindi nel caso lui dovesse fare un incidente gravissimo (magari investire una persona) poi vuole che la colpa e le conseguenze sia legali che finanziarie cadano solo su di lui e non sulla moglie, e questo è possibile solo se sono sposati in separazione dei beni
altrimenti lei è sempre responsabile in solido (finanziariamente) con lui in tutto e per tutto.
La separazione dei beni non è una scelta 'anti-romantica', è solo una scelta per tutelare il coniuge che ha meno rischio.
Questo per quanto ne so io...
Loggato
Dori
Administrator
Hero Member
*****
Sesso: Femminile
Posts: 2494


bolognanozze.it


« Risposta #4 il: 06-Luglio-2010, 18:13:32 »

Personalmente ho preferito la separazione dei beni.
Tu, Nina, perché stai litigando? Ce lo puoi raccontare? Potrebbe essere una fonte di discussione interessante, visto che non si tratta di una scelta sempre facile o scontata.
 wink

per qualche info in più clicca qui:
Comunione o separazione dei beni?
Loggato

lauribubu
Membro del forum
**
Sesso: Femminile
Posts: 44



« Risposta #5 il: 07-Luglio-2010, 09:58:28 »

Anche noi ci stiamo informando su questa scelta...
la differenza, da quello che abbiamo letto, rigurda solo i beni acquistati dopo il matrimonio (quello che ognuno aveva prima, rimane suo!) e non riguarda invece i beni ereditati, che in ogni caso sono esclusiva del coniuge che li eredita!

La scelta della separazione secondo noi tutela il coniuge dai rischi che possono capitare all'altro, evitando di far andare alla deriva entrambi.
Inoltre, anche in regime di separazione si può comunque decidere di avere qualcosa in completa comunione, intestando il bene, al momento dell'acquisto, ad entrambi.
In tal modo si può scegliere in linea di massima per la separazione, ma avere cmq la possibilità di condividere beni più importanti (come l'auto o ...il cane!!!).
in separazione poi, se siete così fortunati da avere anche la casa al mare, si può intestare questa a lei e la prima a lui evitando così di avere le tasse sulla seconda casa...

Come avrete capito noi propendiamo per la separazione, e anche noi pensiamo che non sia una scelta anti-romantica pensata in funzione di un divorzio (altrimenti manco ci sposeremmo!!), ma è invece una scelta a favore e tutela della coppia e dei suoi singoli componenti!!

le forumine già sposate che ne pensano? e che scelta avete fatto voi??

Loggato
Rory
Membro del forum
**
Posts: 22


« Risposta #6 il: 09-Luglio-2010, 19:38:16 »

Anche io ed il mio futuro marito..ormai futuro molto prossimo visto che il 1 agosto si sta avvicinando..abbiamo deciso di comune accordo di scegliere la separazione dei beni. Se posso dare un consiglio, visto che è il mio settore, ritengo che sia comunque meglio la separazione dei beni, anche per alcuni risvolti legali che implica. Considerate comunque che pur avendo scelto il regime patrimoniale della separazione dei beni è sempre possibile di fatto dividere tutto con il proprio coinuge, compreso ovviamente l'acquisto della casa. Non ritengo che la scelta della separazione dei beni tolga nulla al matrimonio, tanto meno l'aspetto romantico che lo dovrebbe caratterizzare. Ciao a tutte....  cheesy cheesy
Loggato
Dori
Administrator
Hero Member
*****
Sesso: Femminile
Posts: 2494


bolognanozze.it


« Risposta #7 il: 09-Luglio-2010, 23:14:16 »

Anch'io la penso come te Rory e infatti quando, per esempio, abbiamo comprato casa l'abbiamo cointestata.
Dal mio punto di vista è un aspetto completamente svincolato dai sentimenti, però mi piacerebbe leggere anche il parere di chi ha fatto o sta facendo la scelta opposta.
Loggato

Nina80
Full Member
***
Posts: 127


« Risposta #8 il: 12-Luglio-2010, 23:25:48 »

Il "litigio" è nato dalla questione che se facciamo la comunione dei beni non ha senso tenere 3 conti, il mio il suo e quello della casa (anche perchè le banche hanno delle buone spese) ma lui si lamenta dicendo che quello che ha guadagnato con il lavoro è solo suo e può disporne come gli pare.
Partendo dal presupposto che ha sempre visto solo l'esempio di casa  sua dove suo papà è quello coi soldi si fa i viaggi compra moto eccetera e sua mamma fa la vita di casa perchè non ha una lira per fare dei viaggi con lui, a me sta cosa non va a genio. loro hanno comunione dei beni ma 2 conti separati lei vuoto lui pieno.
A casa mia invece c'è un unico conto dove si mettono tutti i risparmi per far andare avanti in armonia la vita di famiglia senza dover fare i conti e spaccare il centesimo se no l'altro si lamenta. A me come vivono a casa sua non mi pare vita.
Oltre a quello c'è la questione casa, x ora siamo in un appartamento di 45 mq che è un eredità di suo papà, un domani che si cambierà casa si vende questo e sulla differenza si fa il mutuo, ma non so come andrà a finire perchè non vorrei che suo papà dice che l'avanzo lo devo pagare tutto io perchè la parte del moroso  è coperta dalla casa. Boh! Cmq mi sa che opto per la separazione così è contento! Fossimo ricchi possidenti potrei capirema siamo poveri in canna tutti e 2! Bah!!!!
Loggato
Dori
Administrator
Hero Member
*****
Sesso: Femminile
Posts: 2494


bolognanozze.it


« Risposta #9 il: 13-Luglio-2010, 12:24:22 »

Sono d'accordo con te e penso che  in famiglia non debba esistere "solo mio" e "solo tuo", ma "nostro". Il mio parere è che ogni membro contribuisce all'economia della casa, sia col lavoro stipendiato che con quello casalingo.
Sono cresciuta in una famiglia dove ognuno, con responsabilità e rispetto delle possibilità famigliari, ha potuto disporre liberamente dei soldi, che sono sempre stati su di un unico conto. Lo stesso stiamo facendo mio marito ed io. Lavoriamo entrambi e quello che entra è nostro.
Non mi passa neanche per l'anticamera del cervello di contare quanti sono i "miei" euro q quanti i "suoi".
Però fai bene ad essere paziente perché il tuo futuro marito è abituato in un altro modo, quindi l'importante è che sappiate trovare un compromesso che vada bene ad entrambi. cercate di essere chiari a vicenda fin da subito così eviterete discussioni.
 wink
Loggato

Pagine: [1] 2 Stampa 
BolognaNozze.it  |  Il matrimonio a Bologna e in Emilia-Romagna  |  Vorrei sapere... (Moderatori: DANY, staff-tecnico)  |  Topic: Separazione/comunione dei beni « precedente successivo »
Salta a:  

Powered by MySQL Powered by PHP Powered by SMF 1.1.2 | SMF © 2006-2007, Simple Machines LLC
Seo4Smf v0.2 © Webmaster's Talks
Traduzione Italiana a cura di SMItalia
XHTML 1.0 Valido! CSS Valido!